Bonus Valorizzazione del Merito

Comunicato del Presidente del 27.06.2020

La legge 27 dicembre 2019, n. 160 (Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2020 e bilancio pluriennale per il triennio 2020-2022), pubblicato in GU n.304 del 30-12-2019 – Suppl. Ordinario n. 45, entrata in vigore il 01/01/2020 ha esteso a “tutto il personale scolastico” il fondo per la valorizzazione del merito del personale docente disponendo all’art. 1 comma 249 quanto segue:“Le risorse iscritte nel fondo di cui all’articolo 1, comma 126, della legge 13 luglio 2015, n. 107, gia’ confluite nel fondo per il miglioramento dell’offerta formativa, sono utilizzate dalla contrattazione integrativa in favore del personale scolastico, senza ulteriore vincolo di destinazione”.Considerando che l’art. 22 lett. c) par. ca) prevede che sono oggetto di contrattazione a livello d’istituzione scolastica “i criteri generali per la determinazione dei compensi finalizzati alla valorizzazione del personale, ivi compresi quelli riconosciuti al personale docente ai sensi dell’art. 1, comma 127, della legge n. 107/2015”, si invitano, le RSU delle scuole Italiane, nel caso in cui la contrattazione non fosse ancora conclusa, a considerare anche il personale ATA ai fini della determinazione dei criteri per la ripartizione del suddetto fondo.Inoltre, nel caso in cui la contrattazione fosse già stata chiusa, si invitano comunque le RSU delle scuole a valutare se proporre ai Dirigenti Scolastici la riapertura della contrattazione per la rideterminazione dei criteri per la ripartizione del bonus destinato alla valorizzazione del personale alla luce di quanto disposto dalla legge di bilancio.Inoltre, considerato che, secondo quanto previsto dal CCNL Scuola del 2007 non modificato per i profili professionali del personale ATA dal CCNL comparto istruzione e ricerca 2016-2018, i Direttori dei Servizi Generali e Amministrativi sono compresi, ancora, nella categoria del personale ATA come da Tab. A allegato al CCNL Scuola del 2007, anche questi ultimi dovranno essere ricompresi nel fondo per la valorizzazione del merito.